Uncategorized

La regione Umbria e l’apicoltura

La regione Umbria si è sempre distinta dalle altre regione Italiane per l’attività dell’apicoltura, considerata un vero e proprio investimento.

Ma cos’è l’apicoltura?

L’apicoltura è un’attività che si occupa di allevare le api e di acquisire i frutti del loro allevamento, ovvero il miele, polline, propoli ecc.
L’Umbria ha stabilito un tot uguale a 40.000 da dedicare al settore dell’apicoltura per l’acquisto degli strumenti utili alla produzione del miele e degli altri prodotti.

Per cui, anche moltissimi giovani imprenditori hanno deciso di concentrarsi in questo campo grazie al bando emesso della regione che “aiuterebbe” economicamente chi vuole intraprendere questa strada.

Questo settore, seppur sia uno di quelli a cui si da meno importanza e di cui si sente parlare molto poco, ricopre un’importanza immensa nell’agricoltura.

Soprattutto nella regione Umbria, è fondamentale che le api si occupino di impollinare tutto il territorio perché la disseminazione (che sarebbe praticamente il trasporto del polline da parte di un’ape da una pianta all’altra) aiuta fortemente la crescita delle coltivazioni. In questo modo, quando le api saranno alla ricerca di fiori per nutrirsi del loro nettare, sorvoleranno le coltivazioni limitrofe che, gioveranno di questa attività.

Ma non solo le singole api a trasportare il polline in giro per le coltivazioni, un ruolo fondamentale è svolto da tanti agenti atmosferici come il vento e la pioggia che si occupano in prima persona di spargere il polline.

Al momento in Umbria ci sono quasi 1500 apicoltori specializzati che gestiscono circa trentamila alveari. Rispetto alle altre regioni l’Umbria è quella in cui questo tipo di attività è più concentrata, ed è l’unica su cui lo spopolamento degli alveari ha inciso veramente molto poco. Le altre regioni invece, hanno sentito subito molto di più lo spopolamento.

Il bando ufficiale che riguarda i finanziamenti dedicati all’agricoltura, sono stati pubblicati dalla regione direttamente sul Bollettino ufficiale, e da molti è stato recepito come un invito ufficiale per avviare un investimento funzionale nella regione Umbria.

Guadagnare online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *