Umbria Gualdo Tadino Comune Gualdo Tadino storia chiese e monumenti di Gualdo Tadino

Home pageComune di Gualdo Tadino
.: L'Arte e la Storia .: Folklore e Tradizioni .: La spiritualità .: Profilo geografico .: Le due province
Gualdo Tadino

Home .: I Comuni dell'Umbria .: Gualdo Tadino

Versione stampabile

Gualdo Tadino (Pg)

.: Umbra prima, romana poi, ha una storia ricca; fu teatro della famosa battaglia di "Tagína" (552), durante la quale il generale bizantino Narsete sconfisse l'esercito di Totila, decidendo il conflitto gotiico-bizantino.
Distrutta prima dall'imperatore Ottone III (996) e poi da un violentissimo incendio, venne ricostruita nel 1237 sull'attuale Colle di Sant'Angelo, dandosi libere istituzioni comunali sotto la protezione di Federico II. Successivamente si sottomise malvolentieri a Perugia prima di essere consegnata alla Chiesa da Iacopo P. Canino (1458).
Nel 1883 il Papa Gregorio XVI le conferisce il titolo di città con il nome di Gualdo (Waldum) Tadino (Tadinum) e nel 1860 viene annessa al Regno d'Italia.
Gualdo Tadino è nota oggi per la salubre acqua oligominerale "Rocchetta" che sgorga dalle pendici del Monte Serrasanta e soprattutto per la produzione di ceramica.
Quest'arte antica segna l'identità economica e artistica della città.
Alla ceramica è legata la prestigiosa manifestazione del Concorso Internazionale della Ceramica che vede ogni anno la presenza di artisti di oltre 20 paesi del mondo ed ha consentito di acquisire nel tempo un patrimonio di oltre 100 opere che, rappresentano uno spaccato rilevante della moderna ricerca artistica nel settore.
Oggi è antico nucleo medievale su cui svetta l'imponente Rocca Flea esempio di archittettura medievale, ospita il Museo Civico costituito dalla Pinacoteca, da una raccolta di ceramica storica gualdese e da un antiquarium. Numerosi i palazzi come il Palazzo Comunale del XIII secolo, riedificato nel 1751, l'ex Palazzo del Podestà anch'esso del XIII secolo. Nella Cattedrale di San Benedetto del 1256 vi sono custodite all'interno numerose opere e nella cappella del Beato Angelico affreschi del Ribustini, un'opera di Publio Morbiducci con le spoglie del Beato Angelico.

Notizie utili:

.: Abitanti: 15.000 (gualdesi)
.: Superficie Kmq: 124,19
.: Altezza s.l.m.: 536 m.
.: Distanza da Perugia: Km. 48
.: Prefisso telefonico: 075
.: C.A.P. 06023
.: Str. Ferr. FS di Gualdo Tadino a Km. 2
.: Autostrada A1 (Firenze - Roma) provenendo da Roma uscita Orte poi proseguire su S.S. Flaminia direzione Terni-Foligno-Nocera Umbra.
Provenendo da Firenze uscita Valdichiana poi proseguire su Superstrada E45 in direzione Perugia-Foligno-Nocera Umbra.






^inizio pagina
Pagine Sì!