Umbria Perugia città d'arte capoluogo umbro palazzi musei Perugia

Home pageComune di Perugia
.: L'Arte e la Storia .: Folklore e Tradizioni .: La spiritualità .: Profilo geografico .: Le due province
Perugia

Home .: I Comuni dell'Umbria .: Perugia

Versione stampabile

Perugia

.: Perugia domina la Valle del Tevere dall'alto di un colle aspro e irregolare: la particolare conformazione del terreno ha prodotto una grande varietà di situazioni urbanistiche, conferendo alla città un aspetto particolarissimo.
Il ricchissimo patrimonio artistico e culturale e l'ambiente naturale circostante rendono Perugia città unica di primaria importanza, e questo fin dagli albori della sua storia.
Perugia sorge in un'area già abitata in epoca villanoviana; è in un primo tempo insediamento umbro, quindi passa sotto il controllo degli etruschi, divenendo il più importante centro dell'Alta Valle del Tevere.
Conquistata da Roma, Perugia viene coinvolta profondamente nella guerra civile tra Antonio e Ottaviano; quest'ultimo la conquista nel 40 a.C. :la città, dopo aver subito molti danni, viene ricostruita e acquista l'appellativo di "Augusta".
Dopo la caduta dell'Impero Romano Perugia viene distrutta da Totila nel 547; in seguito fa parte dei domini bizantini; nel secolo XI diventa un potente Comune indipendente alleato dello Stato Pontificio.
Il XIV secolo è segnato da furiose lotte interne tra nobili (Beccherini) e popolari (Raspanti), e dalla guerra contro il Papato, che vuole ricondurre le città umbre sotto il proprio controllo; la guerra si conclude con la pace di Bologna nel 1370, quando Perugia è costretta a riconoscere l'autorità papale.
Anche nei secoli successivi la città continua ad essere divisa in varie fazioni in lotta per il potere: il governo dei popolari guidato da Biordo Michelotti viene sostituito dalla signoria del capitano di ventura Braccio Fortebracci da Montone; le famiglie più importanti tramano congiure e compiono stragi, provocando un profondo declino politico e morale.
Nel 1540 Perugia viene posta direttamente sotto il controllo dello Stato Pontificio, e Paolo III fa costruire da Antonio da Sangallo la Rocca Paolina, simbolo del potere papale sulla città.
Il dominio papale continua, salvo brevi intervalli durante l'occupazione francese e la Repubblica Romana, fino alla nascita del Regno d'Italia.
La Perugia di oggi è una città moderna e cosmopolita, conosciuta in tutto il mondo per le sue manifestazioni culturali e la sua Università per Stranieri; orgogliosa della sua tradizione storica e delle bellissime vestigia del passato, si lascia ammirare nei suoi mille angoli in cui passato e presente si integrano e creano un'atmosfera indimenticabile.
Città d'arte e di cultura ha una ricca storia che risale ad epoche antichissime. Nel VI secolo fu conquistata dagli Etruschi e nel giro di pochi lustri si avviò a diventare una città forte e potente che contrastò a lungo l'espansione di Roma. Persa la "Battaglia del Trasimeno" contro Annibale (217 a.C.), venne ricostruita dall'Imperatore Augusto, da lì il nome di "Augusta Perusia". Oggi si presenta una città entro le mura etrusche forte e dinamica, con numerosi monumenti e palazzi. Nel centro storico il Palazzo dei Priori del XIV secolo costruito da Giacomo Servadio e Giovannello di Benvenuto. Edificio gotico che oggi costudisce all'interno la Galleria Nazionale dell'Umbria che contiene la maggiore raccolta di opere di artisti legati all'Umbria. La Rocca Paolina su progetto di Antonio da Sangallo il Giovane oggi è transitabile con percorsi meccanicizzati. Numerosissimi altri palazzi, musei, edifici civili, l'Arco Etrusco del III-II secolo a.C.



Notizie utili:

.: Abitanti: 160.000 (perugini)
.: Superficie Kmq: 444,92
.: Altezza s.l.m.: 493 m.
.: Prefisso telefonico: 075
.: C.A.P. 06100
.: Str. Ferr. FS e F.C.U. Perugia
.: Aeroporto: Sant'Egidio a 8 Km da Perugia
.: Autostrada A1 (Firenze - Roma) provenendo da Roma uscita Orte poi proseguire su Superstrada E45 direzione Terni-Perugia.
Provenendo da Firenze uscita Valdichiana poi proseguire su Superstrada E45 in direzione Perugia.


















^inizio pagina
Pagine Sì!