Umbria e Arte - http//www.umbriaearte.it -
Panicale (Pg)
 
Panicale è arroccato su uno sperone del Monte Petrarvella a dominio delle valli del Nestore e del Trasimeno. Vanta una storia bimillenaria che documenta l'insediamento degli Etruschi già nel XII secolo a.C. Nel XIII secolo si sottomise alla Signoria di Perugia e nel 1316 ne dette uno Statuto autonomo che gli permetteva di eleggere tra la propria gente Consoli e Priori. Nel 1643 Panicale, dichiarato uno dei castelli più importanti e fortificati d'Italia viene attaccato e conquistato dalle armate fiorentine di Mathias. Restaurati i danni sotto l'egemonia della Chiesa ancor'oggi conserva intatto il suo antico borgo medievale circondato dalla potente cinta muraria con le dieci torri a "sorvegliare" la città. Il Palazzo del Podestà del XIV secolo di recente restaurato ospita l'Archivio Notarile, il Palazzo Pretorio con la sua imponente facciata, la chiesa di San Sebastiano del XV secolo che conserva all'interno pregevoli affreschi del Perugino.