Santuari Mariani dell'Umbria santuario mariano

Home pageSantuari mariani dell'Umbria
.: L'Arte e la Storia .: Folklore e Tradizioni .: La spiritualità .: Profilo geografico .: Le due province
Santuari Umbria

Home .: Architettura: Edifici religiosi .: Santuari Mariani dell'Umbria

I Santuari Mariani dell'Umbria

.: Il profilo architettonico e storico dei santuari mariani dell'Umbria, gli antichi santuari presenti in Umbria, brevi cenni storici:

Santuario di Canoscio

.: Si trova nella Valtiberina nei pressi di Monte Santa Maria Tiberina. Il Santuario di Canoscio, introdotto da un portico dorico-toscano con fregi in terracotta fu costruito da Emilio De Fabris (1855-78), a tre navate di forme neo-cinquecentesche. Al centro della navata, un'edicola custodisce l'immagine venerata (Transito di Maria), opera d'influsso senese della prima metà del '400. Nelle vicinanze fu rinvenuto nel 1935 il famoso tesoro di Canoscio ora nel Museo del Duomo di Città di Castello.

Santuario della Madonna dei Bagni

.: Si trova tra Perugia e Todi nelle vicinanze di Deruta sulla statale Tiberina verso sud. Il Santuario della Madonna dei Bagni è a pianta centrale e fu eretto nel 1687 sul luogo dove un frammento di ceramica e una quercia ricordavano una guarigione "miracolosa". Da allora, la Madonna dei Bagni accolse le preghiere di sempre più fedeli, che in ringraziamento posero nella chiesa centinaia di maioliche votive; le quasi seicento tavolette formano un insolito rivestimento parietale e un interessante documento iconografico della vita quotidiana e del lavoro contadino nell'arco di tre secoli.

Santuario della Madonna del Belvedere

.: Si trova nella Valtiberina nei pressi di Bocca Serriola. Il santuario fu costruito a partire dal 1669 su disegno di Nicola Barbioni, con facciata preceduta da portico e due campanili cilindrici ai lati della cupola; l'interno è a pianta centrale ed è ornato di grandiosi stucchi barocchi. Dal piazzale, magnifico panorama su Città di Castello e la Val Tiberina.

Santuario della Madonna della Carraia

.: Si trova nei pressi di Panicarola nel comprensorio del Trasimeno. Il Santuario è stato edificato nel 1686 e completato nella cupola da Giovanni Caproni nel 1857; nel vasto interno a croce greca, l'altare maggiore è intagliato e dorato ed incornicia l'immagine miracolosa della Madonna del tardo '500.

Santuario della Madonna del Divino Amore

.: Si trova nell'Appennino Nocerino-Gualdese nei pressi di Valsorda. Il santuario della Madonna del Divino Amore fu fondato nel '500 e rifatto nei secoli XIX e XX.

Santuario della Madonna delle Grazie

.: Si trova nei pressi di Bevagna. L'edificio fu iniziato nel 1583 su disegno di Valentino Martelli. Ha l'interno a tre navate e tiburio ottagonale. Agli altari della navata, quattro dipinti di Ascensidonio Spacca. Sull'altare della crociera sinistra è un Crocifisso ligneo del XV secolo e all'altare maggiore in marmo Maestà molto venerata del 1465.

Santuario della Madonna delle Grondici

.: Si trova nel perugino nei pressi di Tavernelle. Il santuario sorge nel XV secolo per proteggere una Madonna dipinta su un'edicola, che la leggenda vuole avesse resuscitato un bambino. il tempio, completamente ristrutturato in anni recenti, fu retto da eremiti fino agli inizi del XX secolo. All'interno opere di Gregorio Gregori, il Teutonico.

Santuario della Madonna di Mongiovino

.: Si trova anch'esso nel perugino nei pressi di Tavernelle. Il santuario fu costruito nel 1524 da Rocco da Vicenza per sostituire una cappella che conteneva l'edicola con una "miracolosa" immagine della Madonna. Gli eleganti portali dell'edificio a croce greca con cupola retta da quattro pilastri sono opera dello stesso Rocco, di Giuliano da Verona, Bernardino da Siena, Lorenzo da Carrara. All'interno preziose opere del Pomarancio, di Mattia Batini, di Arrigo Fiammingo, e altri. Tra il 1557 e il 1582 Costantino di Rosato e Michelangelo da Cortona invetriarono le finestre.

Santuario della Madonna dei Miracoli

.: Si trova a Castelrigone nel comprensorio del Trasimeno. Il Santuario fu iniziato nel 1494 col contributo del Comune perugino a protezione dalla peste ed ebbe l'intitolazione a Maria Santissima dei Miracoli per volontà del papa Alessandro VI. Tutto in arenaria, è opera di ignoto architetto che si ispirò alla Madonna del Calcinaio (Cortona) di Francesco di Giorgio. Nella armoniosa facciata, opera di Domenico Bertini (1512) si apre il portale con ricche candelabre e lunetta adorna di una Madonna col Bambino e i Ss. Agostino e Bartolomeo.

Santuario della Madonna dell'Oliveto

.: Si trova a Passignano sul Trasimeno. Il santuario fu edificato nel 1582-86 su probabile progetto di Mariotto Radi, utilizzando forse i ruderi di un vicino monastero.

Santuario della Madonna del Ponte

.: Si trova nel comprensorio amerino-narnese nei pressi di Narni Scalo. Il santuario sorge nei pressi del Ponte Augusto, fu consacrato nel 1728 e ampiamente rifatto dopo le distruzioni belliche. Ingloba una grotta tagliata e isolata come cappella, che incorpora strutture romane ipoteticamente pertinenti alla Flaminia. Sulla roccia sussistono affreschi del XIV secolo.

Santuario della Madonna della Quercia

.: Si trova nei dintorni di Otricoli nel ternano. Il santuario fu edificato entro il 1597 su progetto incompiuto di Giandomenico Bianchi per custodire un'immagine quattrocentesca su marmo della Madonna ora inserita in un monumentale altare in stucco al centro dell'abside. Nell'unica spaziosa navata si aprono cappelle contenenti tele dei secoli XVI e XVII tra cui opere di Michelangelo Braidi, CArlo Maratta, Calisto Calisti.

Santuario della Madonna del Soccorso

.: Si trova tra Perugia e Magione nei pressi di Montemelino. Il santuario è un elegante tempietto in pietra locale con facciata in cotto spartita in due ordini e pianta a croce greca sormontata da una cupola ottagonale. Fu eretto nel 1719-29. All'interno un ricco altare maggiore barocco.

Santuario della Madonna della Stella (Montefalco)

.: Si trova nel comprensorio folignate nei dintorni di Montefalco. Il santuario fu costruito nel 1862-81 su disegno di Giovanni Santini a seguito di un evento ritenuto miracoloso.

Santuario della Madonna della Stella (Paciano)

.: Si trova nel comprensorio del Trasimeno e precisamente a Paciano. Il santuario è del 1572-79, è decorato nelle cappelle laterali da Scilla Pecennini. nell'edicola dell'altare maggiore affresco di scuola umbra del '400 preesistente alla chiesa. In sagrestia altri affreschi del 1590-1620 che illustrano le storie del santuario.

Santuario di Santa Maria della Bruna

.: Si trova nel comprensorio spoletino in località Bruna. Il santuario è del 1510 con insolite influenze orientali. Nel catino absidale, affreschi attribuiti a Pier Matteo Piergili.

Santuario di Santa Maria dei Monticelli

.: Si trova nell'amerino-narnese nei pressi di Montoro. Nel santuario si venera un affresco staccato con la Vergine, ridipinto, attribuibile alla bottega di Pier Matteo d'Amelia.

Santuario di S. Maria di Paganica

.: Si trova nel comprensorio spoletino tra S. Giovanni di Baiano ed Acquasparta. Nell'antico santuario si trovano affreschi di scuola dello Spagna.


^inizio pagina
Pagine Sì!